L’aglio rosso

L’aglio rosso

Tipicità di Sulmona

Nei dintorni di Sulmona in provincia de L’Aquila, viene coltivato l’aglio rosso, detto anche lo “scaccia vampiri cangiante” per via del colore intenso della tunica protettiva. Con­siderati dei “parassiti” se­condo il folclore europeo, i vampiri venivano tenuti lontani grazie alle straordinarie proprietà antibatteriche dell’aglio.

Fin dai tempi antichi, l’a­glio rosso viene piantato tra la fine di no­vembre e il mese di dicembre dagli agricoltori della Valle Peligna. La raccolta, invece, inizia verso la fine di giugno in concomitanza dell’appassimento ed es­siccamento delle fo­glie. E’ stato una delle es­senze più usate nella medicina popolare. Gli sono attribuite grandi proprietà terapeutiche confermate dalle recenti ricerche farmacologiche tra cui un’a­zio­ne ipotensiva cardiovascolare come regolatore della pres­­sione arte­riosa. E­spet­to­rante e balsamico, antisettico nelle infezioni acute e croniche del­l’ap­pa­rato ga­stro-enterico, è anche un potente antibiotico contro i batteri patogeni.

Anche se non manca chi lo detesta reputandolo foriero di meri olezzi pestilenziali, resta un prodotto di grande qualità, unico in ltalia, orgoglio della terra d’Abruzzo. L’a­glio rosso di Sulmona, ha ottenuto il ri­cono­scimento del Mi­nistero delle Po­litiche Agri­cole, Ali­men­tari e Fo­restali ed è inserito nell’elenco nazionale dei Prodotti agroalimentari tradizionali.

Please follow and like us:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *